Farmaceutica: da governo 4, 3 mln per Sanofi Scoppito (L’Aquila)

Farmaceutica: da governo 4, 3 mln per Sanofi Scoppito (L’Aquila)

Per sostenere il piano strategico di Sanofi per sviluppare l’innovazione e la competitività dello stabilimento produttivo di Scoppito. L’Azienda si impegna per il benessere delle comunità locali in cui opera, con l’obiettivo di mantenere i livelli di stabilità occupazionale e di competitività del territorio. N.d.R.:I licenziamenti Sanofi dal 2010 al 2013.

(AGI) – Roma, 22 lug. – Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, alla presenza del ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, e del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, ha firmato questa mattina un contratto di sviluppo nazionale che, tra gli altri, sostiene il piano strategico di Sanofi per sviluppare l’innovazione e la competitivita’ dello stabilimento produttivo di Scoppito (L’Aquila). Il Governo ha stanziato un contributo pari a 4,3 milioni di euro a fronte dei 28,3 investiti dall’Azienda. Per Sanofi era presente Arturo Zanni, presidente e amministratore delegato del Gruppo in Italia. “L’industria farmaceutica rappresenta un’eccellenza del made in Italy ed e’ una leva importante per tornare a crescere: siamo il secondo Paese in Europa per capacita’ manifatturiera”, ha dichiarato Zanni. “Il radicamento di Sanofi sul nostro territorio, con ben 6 stabilimenti produttivi – ha aggiunto – si inserisce in un contesto fertile, che racconta tante storie di eccellenza che hanno coinvolto generazioni di italiani. Ringraziamo il Governo Renzi che ha il merito di riconoscere il valore strategico del nostro settore e di concretizzare un contratto di sviluppo che sentiamo particolarmente importante per la rinascita dell’Aquila e del territorio abruzzese”. Il piano strategico del sito di Scoppito prevede la realizzazione di interventi innovativi – nuove tecnologie e nuove produzioni – per il miglioramento della capacita’ e della qualita’ delle lavorazioni, con l’obiettivo di localizzare produzioni attualmente realizzate in stabilimenti esteri. Inoltre, e’ prevista la realizzazione di un nuovo reparto volto a migliorare la competitivita’, l’efficienza operativa, la logistica e la sostenibilita’ di tutta la gamma di prodotti da banco del Gruppo attraverso l’introduzione di nuove tecnologie.
Lo Stabilimento di Scoppito rappresenta uno dei poli strategici di Sanofi per la produzione e il confezionamento di prodotti solidi orali, con 4,6 miliardi di compresse prodotte e oltre 121 milioni di confezioni realizzate nel 2013, esportate in oltre 90 paesi. Per la sua centralita’ strategica il sito e’ stato scelto per la produzione delle compresse masticabili dell’antiacido Maalox, investendo nel miglioramento della sua dotazione tecnologica gia’ all’avanguardia e accrescendone il livello di specializzazione. Sanofi Italia e’ la maggiore realta’ industriale nel settore farmaceutico nel Paese, sia per numero di collaboratori sia per volume di produzione. Da sempre l’Azienda si impegna per il benessere delle comunita’ locali in cui opera, con l’obiettivo di mantenere i livelli di stabilita’ occupazionale e di competitivita’ del territorio.

(AGI) Ett

 

MEMORANDUM:

Sanofi-Pasteur: licenziamenti lisci come l’olio  (2013)

Farmaceutica: dimezzati gli “informatori” In Sanofi 351 (2012)

Sanofi, annunciati 900 esuberi in Francia. Forti proteste  (2012)

Sanofi e i suoi pesci mutanti  (2012)

500 licenziamenti alla Sanofi-Aventis. Riduzione di organico del 10-15% nell’area dell’informazione scientifica. (2011)

Pharma e licenziamenti. Sanofi: 2500 in Francia (2010)

CEO Sanofi Christopher Viehbacher

Del gurppo Sanofi fa parte Merial  divisione salute animale

Liliane Bettencourt, la donna più ricca del mondo, tramite l’Oréal controlla il 10.41% di Sanofi-Aventis,

 

 

 

AD

Related posts