News

Gsk rileva da Novartis il 36,5% della joint venture Consumer Health

Roma, 28 marzo – RIF Day – Novartis ha raggiunto un accordo con GlaxoSmithKline (Gsk) per cedergli il suo 36,5% di partecipazione nella joint venture [ n.d.r: associazione d’imprese per raggiungere un obiettivo] tra i due gruppi attiva nel Consumer Healtcare [n.d.r.: automedicazione] per 13 miliardi di dollari.

La conclusione della transazione, secondo quanto riferisce una nota dell’agenzia Radiocor Plus riprendendo un comunicato del gruppo farmaceutico svizzero,  è prevista nel secondo trimestre dell’anno e la vendita, consentirà a Novartis di concentrarsi ulteriormente sullo sviluppo e crescita delle sue attivita’ principali. “Visto che la nostra joint venture sull’assistenza sanitaria ai consumatori con Gsk sta procedendo bene, e’ il momento giusto per Novartis di cedere un’attivita’ no core ad un prezzo interessante. Questo servira’ a rafforzare la nostra capacita’ di allocare capitali per far crescere le nostre attivita’ principali, guidare i ritorni degli azionisti, ed eseguire la creazione di valore su acquisizioni mentre continuiamo a costruire la principale azienda farmaceutica” ha detto il C&O di Novartis Vas Narasimhan.

Novartis e Gsk avevano creato Consumer Healthcare nel 2015 nell’ambito della riorganizzazione delle attività  dell’azienda farmaceutica svizzera.

Notizie correlate: GSK Consumer Healthcare

Novartis, accordo da 13 miliardi con Gsk: vende il 36,5% Consumer Healthcare

Pierluigi Antonelli alla guida dell’Oncologia di Novartis in Europa

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button