News

Il Lazio diffida Sanofi: “Mancano all’appello 500mila dosi” di vaccino antinfluenzale

Vaccino antinfluenzale, il Lazio diffida Sanofi: “Mancano all’appello 500mila dosi”

L’Unità di crisi: “Nessun ritardo è attribuibile alla Regione”. Intanto oggi ai medici di medicina generale sono state distribuite 66.435 dosi

Roma Today – 24 novembre 2020

La campagna per le vaccinazioni della Regione Lazio, che fino ad oggi ha coperto oltre un milione di persone superando i numeri dell’anno scorso, ha subito un rallentamento. Lo ha ammesso ieri l’Unità di crisi regionale che ha spiegato come la causa sia da ricercare nella mancata fornitura di 500 mila dosi dosi di vaccino Vaxigrip Tetra da parte della società Sanofi Pasteur. “Nessun ritardo può essere attribuito alla Regione Lazio che è stata tra le prime regioni italiane a bandire la gara con tutto il dovuto anticipo”, si legge in una nota.Le dosi che mancano all’appello fanno parte dell’appalto vinto dall’industria farmaceutica francese che nelle scorse settimane si è aggiudicata la gara per fornire 1,4 milioni di dosi ma che finora “ne ha consegnate 823 mila”. Per questo motivo la multinazionale farmaceutica è stata diffidata “da parte della Centrale acquisti regionale a consegnare tutto ciò che è stato contrattualizzato ed ora è stata attivata anche l’avvocatura regionale”, si legge nella nota.

Intanto, però, presso i medici di medicina generale, ai quali spetta la somministrazione del vaccino alla fascia più debole, gli over 65, sono state distribuite oggi 66.435 dosi di vaccino antinfluenzale Flucelvax TETRA che fanno parte della gara della società Seqirus. “Circa 37 mila sono andate ai medici di medicina generale delle Asl di Roma e circa 30 mila a quelli delle Asl delle altre province”, si legge nella nota. “Questo quantitativo, distribuito oggi, serve per l’ulteriore copertura vaccinale degli ultra sessantacinque anni, i 2/3 dei quali sono già stati vaccinati”. La prossima settimana ne verranno consegnate altre 22mila. “

Notizie correlate: AIFA. Determina Carenza VAXIGRIP TETRA® [0.81 Mb] non reperibile sul territorio nazionale

Vaccini antinfluenzali: perché non ci saranno in farmacia

Caos vaccini antinfluenzali, un medico di base del quartiere: “Niente dosi per gli over 75”

 

AIFA. Carenza VAXIGRIP TETRA® – modalità di richiesta d’Importazione dall’estero

L’Agenzia Italiana del Farmaco rende disponibili aggiornamenti relativi al medicinale “VAXIGRIP TETRA® (vaccino influenzale quadrivalente preparato con virus frammenti “split”, inattivati), 0,5 ml sospensione iniettabile in siringa preriempita, 1 siringa in vetro con ago (A.I.C. 044898017) e VAXIGRIP TETRA® (vaccino influenzale quadrivalente preparato con virus frammenti “split”, inattivati), 0,5 ml sospensione iniettabile in siringa preriempita, 10 siringhe in vetro con ago (A.I.C. 044898029)”, non reperibile sul territorio nazionale per il quale è stata autorizzata l’importazione dall’estero su richiesta dell’azienda.

 

 

 

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button