“La pressione a 120 è già troppo alta” la svolta degli Usa

“La pressione a 120 è già troppo alta” la svolta degli Usa

In un colpo solo, trasforma alcuni milioni di italiani in potenziali soggetti a rischio che potrebbero avere bisogno di farmaci.

CasaLA CORSA all’abbassamento dei valori della pressione ricomincia. Uno studio del National heart, lung and blood institute statunitense, in un colpo solo, trasforma alcuni milioni di italiani in potenziali soggetti a rischio che potrebbero avere bisogno di farmaci. La ricerca Sprint abbassa infatti il valore della pressione sistolica, cioè la massima, a 120. Le persone che restano sotto, dice il lavoro che ha coinvolto 9.300 soggetti a rischio ed è stato interrotto un anno prima perché i risultati erano chiari, vedono ridursi di un terzo la probabilità di avere l’infarto o l’ictus e di un quarto quella di morire. Tutto questo malgrado le più recenti linee guida delle società scientifiche sia americane che europee avessero ritoccato verso l’altro proprio il limite della massima portandolo a un valore compreso tra 140 e 150 a seconda dell’età del paziente.

( … continua su LA REPUBBLICA – 13 settembre 2015 – Michele Bocci)

Notizie correlate: Systolic Blood Pressure Intervention Trial (SPRINT) Questions and Answers

Description of High Blood Pressure

Studio SPRINT: abbassare la pressione sistolica a meno 120 mmHg riduce di un terzo infarti e ictus e può salvare molte vite

AIFA. lancia Algoritmo terapeutico per l’ipertensione arteriosa – Consulta l’Algoritmo sul sito dell’AIFA

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!