News

Sicilia: ricette facili, multe da 1,3 milioni. Schizza la spesa per medicine. Proteste dei medici

Boom di sanzioni soprattutto a ospedali e specialisti. Nel mirino pure le farmacie Il caso ormoni della crescita al Policlinico: 867mila euro in prescrizioni. È allarme sull’abuso di gastroprotettori

di GIUSI SPICA – 21 settembre 2017 – R.it Palermo

Un milione e 300mila euro di multe in tre anni a medici di famiglia, specialisti ospedalieri e farmacisti di Palermo per prescrizioni inutili di medicine. Un boom di sanzioni per contenere la spesa farmaceutica ancora alle stelle. Adesso, dopo la stretta sugli antibiotici, la Regione prova ad abbattere il consumo di gastroprotettori con un decreto firmato in pieno agosto ma osteggiato dai medici di famiglia e congelato fino alla vigilia delle elezioni regionali. Se i consumi non caleranno entro un mese, da novembre i medici dovranno compilare una complicata scheda di monitoraggio come quella già introdotta per la prescrizione degli antibiotici.

Il provvedimento firmato l’11 agosto introduce l’obbligo di compilare una scheda di monitoraggio ogni volta che il medico prescrive un gastroprotettore. Ma dopo l’insurrezione dei sindacati, l’assessore regionale Baldo Gucciardi ha sospeso l’efficacia del provvedimento dando tempo fino al 30 ottobre: se entro quella data riusciranno a far rientrare nella norma il numero delle prescrizioni, il decreto sarà revocato. Diversamente dal primo novembre tutti i medici, ogni volta che vorranno prescrivere un farmaco gastroprotettore, dovranno motivarlo compilando una scheda simile a quella degli antibiotici da iniettare.

Notizie correlate: Schede di monitoraggio per la prescrizione dei medicinali soggetti alle note AIFA 1 e 48

D.A. n.1321 del 04-7-2017 – Modifica del limite di rimborsabilità dei medicinali inibitori della Pompa Acida 

Decreto di sospensione


FIMMG. Nota 1 e 48: ultimi aggiornamenti

A Tutti i MMG

Cari Colleghi, Vi aggiorno sulla situazione decreto nota 1 e 48.

Abbiamo predisposto una presentazione in PP tale che possa essere di supporto ai colleghi sulle decisioni da prendere per deprescrivere gli IPP ove necessario consultabile al seguente link Appropriatezza IPP e deprescrizione

Risultati immagini per appropriatezza prescrittivaDai racconti dei colleghi si evince che le riduzioni di dosaggio o la sospensione della terapia on-demand, anche momentanea, è molto accettata dai pazienti purchè sia presentata come una misura a tutela della loro salute in base agli studi recenti usciti in questo anno 2017. Il counselling dovrebbe essere impostato in modo che i pazienti siano partecipi delle scelte e che alla fine debbono essere loro a scegliere il miglior trattamento  sulla scorta, dei dosaggi, del tempo di somministrazione, sui periodi di trattamento.

Abbiamo inoltre preparato un avviso da appendere nello studio, che sarà inviato in formato grande e che riceverete con il giornale; sarà inviato alla ASP e alla Regione perché sia affisso nei luoghi più frequentati dai cittadini.

Potete scaricare l’avviso da appendere qui Locandina pubblica IPP

Abbiamo chiesto ed ottenuto dall’Assessorato che le ricette dei farmaci fino al 31 Ottobre 2017 conterranno il seguente messaggio di sanità pubblica:

L’uso non appropriato dei gastroprotettori può nuocere alla salute.

Parlane con il tuo medico.

Già le softwarehouse sono state informate per cui potete scaricare l’aggiornamento.

Inoltre in questi giorni l’Assessorato invierà apposita circolare a tutti gli specialisti: la riceverete anche voi.

A tale proposito in assemblea è stato deciso che tutte le inappropriatezze che dovreste ricevere rispetto alle note 1 e 48, rese anonime, vanno inviate alla FIMMG  fimmgpa@tiscali.it.

Cordiali saluti

Il segretario generale

Luigi Galvano

FIMMG – 4 settembre 2017

SCHEDE DI MONITORAGGIO NOTE 1 E 48: La FIMMG SICILIA ENTRA IN STATO DI AGITAZIONE

A Tutti i MMG,
Cari Colleghi, sulla Gazzetta Ufficiale di oggi 11-08-2017 è stato pubblicato il decreto “Schede di monitoraggio per la prescrizione dei medicinali soggetti alle note AIFA 1 e 48”.
Non si condivide sotto diversi profili tale decreto con le relative schede di monitoraggio e metteremo in atto tutte le azioni sindacali, politiche e legali perché tale decreto sia ritirato.

L’onere che tale decreto comporta per i MMG non è compatibile con l’attività degli stessi, inoltre anche nella tempistica tale decreto è inopportuno, considerando che la Giunta Regionale soltanto un mese fa, ha abbassato il prezzo di riferimento della classe dei PPI e che le case farmaceutiche interessate non lo hanno adeguato al minimo, prova ne sia che anche gli esenti ticket per reddito e per invalidità debbono pagare la differenza.
Non si capisce pertanto come mai senza vedere gli effetti del recentissimo succitato decreto sul prezzo di riferimento della categoria PPI si è provveduto ad emetterne un altro che si accavalla e si affastella con il primo.

Il decreto avrebbe effetto immediato, cosa abitualmente inusuale, e determinerebbe nei primi 30 giorni lavorativi per un medico che ha 1100 assistiti (media regionale) l’onere di compilazione di circa 500 schede che moltiplicato per 10 minuti a scheda fa circa 85 ore lavorative che significa quasi 3 ore al giorno in più e per giunta in questo periodo feriale.
Stante cos’ le cose Il Consiglio direttivo regionale della FIMMG convocatosi per le vie brevi telematiche ha proclamato lo stato di agitazione della categoria.

Vi terremo informati.
Saluti

Il Segretario Generale regionale
Luigi Galvano

Fimmg 12 agosto 2017

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco