In busta paga la crisi non è uguale per tutti. Le retribuzioni più alte spetterebbero agli informatori scientifici del farmaco (+54,1% della media).Qual è lo stipendio di un Informatore Scientifico

In busta paga la crisi non è uguale per tutti. Le retribuzioni più alte spetterebbero agli informatori scientifici del farmaco (+54,1% della media).Qual è lo stipendio di un Informatore Scientifico

Qual è lo stipendio di un Informatore Scientifico

Risparmio & Famiglia de Il Sole 24 Ore

16 novembre 2014 – Il Sole24ORE

Direttore generale, responsabile corporate banking, informatore scientifico del farmaco e capo turno. Sono questi i “vincitori” delle quattro categorie del borsino delle professioni realizzato da Od&M , la società specializzata in Hr consulting di Gi Group, su un campione di oltre 420mila profili retributivi per altrettanti dipendenti del settore privato. Sui gradini inferiori alla media si rintracciano le figure informatiche, insieme a quelle tradizionali di staff e ai profili poco qualificati.

[Estratto. Leggi tutto … )

Stipendi diversi: ecco chi guadagna di meno (e chi molto, molto di più).

17/11/2014 – di Redazione – Giornalettismo

I dati sono stati elaborati dalla società di consulenza Od&M e diffusi dal Sole 24 Ore

Dirigentiquadriimpiegati ed operai ricevono a fine mese un compenso diverso a seconda delle funzioni e del settore di attività. Una ricerca di Od&M (società di consulenza specializata nella gestione delle risorse umane) compiuta su un campione di oltre 420mila profili retributivi di dipendenti delsettore privato ha indicato tra loro quali sono meglio (o peggio pagati). Ne parla oggi il Sole 24 Ore in un articolo a firma Francesca Barbieri.

STIPENDI MIGLIORI E PEGGIORI, DIRIGENTI – Tra i dirigenti, per i quali viene stimata una retribuzione media lorda annua di 112.340 eurootterrebbero uno stipendio più alto i direttori generali (+18,5% rispetto alla media), direttori di pubbliche relazioni  (+12,4%) e responsabili del business development (10,7%). Al contrario verrebbero penalizzati rispetto ai colleghi i responsabili per la manutenzione di stabilimento (-26,9%), iresponsabili dello sviluppo software (-25,0%) e i responsabili di area tecnica (-24,6%).

STIPENDI MIGLIORI E PEGGIORI, QUADRI – Divergenze molto ampie tra le buste paghe si registrano poi anche tra i quadri, che ottengono mediamente in un anno un compenso lordo di 54.233 euro. Ad essere meglio remunerati secondo lo studio di Od&M sono i responsabili corporate banking (+55,2%), idirettori di divisione (+26,3%) e i responsabili vendite di canale (+24,7%). Molto al di sotto della media invece finirebbero specialisti della formazione(-17,7%), segretari di direzione (-17,3%) e vice responsabili di filiale(-15,4%).

STIPENDI MIGLIORI E PEGGIORI, IMPIEGATI – Per quanto concerne gli impiegati, per i quali si stima uno stipendio annuo lordo di 28.757 euro, le retribuzioni più alte spetterebbero agli informatori scientifici del farmaco (+54,1%), ai responsabili di stabilimento (+53,9%) e ai responsabili commerciali (+46,8%). I meno retribuiti sarebbero invece operatori grafici(-24,5%), addetti di call center (-23,4%) e receptionist (-22,8%).

STIPENDI MIGLIORI E PEGGIORI, OPERAI – Infine, gli operai, che guadagnerebbero annualmente 23.884 euro lordi. Ai primi posti tra i meglio pagati ci sono i capo turno (+30,3%), i capo squadra produzione (+22,6%) e icapo squadra manutenzione (+22,6%). Agli ultimi invece baristi (-19,5%),saldatori (-17,4%) e camerieri (-16,2%).

Qual è lo stipendio di un Informatore Scientifico

L’informatore scientifico è collocato, di solito, al livello B del CCNL nell’Area funzionale Commerciale marketing/vendite anche se dipende per legge dalla Direzione Scientifica.

Con riferimento al triennio 2013-2015, le Parti che hanno sottoscritto il contratto concordano che per ogni 1% di inflazione stabilita sarà erogato un aumento complessivo per il settore Chimico e Chimico-farmaceutico (minimo + I.PO.) determinato all’interno dei valori parametrali di seguito indicati per ciascuna categoria. Le Parti assumono un valore punto 100 pari a euro 15,21 (composto da minimo,  I.PO., trattamento economico per la Pasqua, valore scatti congelati).

Elementi della retribuzione mensile: minimo (compresa contingenza ed edr, elemento distinto della retribuzione, nasce come compensazione all’abolizione della cd. indennità di contingenza € 10,33 ), indennità di posizione organizzativa (IPO), elemento retributivo individuale, superminimo (comprensivo degli scatti di anzianità congelati), altre voci aggiuntive sul minimo contrattuale.

Dal 1° gennaio 2014 per il livello B2, dove di solito è collocato l’ISF, la retribuzione lorda è minimo 1.970,22, IPO 152,39, E.a.r. 100 (E.A.R. Elemento Aggiuntivo della Retribuzione, non più aggiornato dal 2010). Tot.: 2.222,61, al netto circa 1.700/1.800. Per 14 mensilità: 31.116,54 lorde, circa il 7,15% in più della media calcolata dalla ricerca sopra citata.

A decorrere dal 1º gennaio 2010 sono abrogati gli scatti di anzianità. Gli importi individualmente maturati alla data del 31 dicembre 2009, a partire dal 1º gennaio 2010, sono congelati come superminimo individuale non assorbibile; quelli in corso di maturazione alla stessa data sono liquidati “pro-quota” e congelati.

Premio presenza: spetta alla fine di ciascun anno solare o al momento della risoluzione del rapporto nella misura del 30% della retribuzione relativa alle prime 120 ore di effettiva presenza prestate oltre il limite globale annuo convenzionale di 2.024 ore (per i discontinui, 2.429 ore). Il c.c.n.l. indica dettagliatamente i criteri di computo delle ore ai fini dell’erogazione del premio.

Indennità di trasferta: i lavoratori inviati in trasferta, intendendosi per tale la frazione di tempo pari o superiore a 12 ore, hanno diritto al rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio e a un’indennità per spese non documentabili nelle misure previste dal c.c.n.l.

Nel computo non sono stati inseriti tutti quegli ISF a contratto d’agenzia, a tempo determinato o comunque atipici, precari, flessibili, notoriamente molto più bassi e che dovrebbero essere considerati quando si calcola la media.

Related posts